Buongiorno a tutti,

Oggi vi propongo un argomento molto discusso sul web e su cui, a mio parere, c’è ancora molta confusione:

Cosmetica naturale, biologica o tradizionale?

Leggo spesso in giro informazioni non del tutto esatte da parte di chi non ha le competenze per farlo. Questo mi ha dato quindi la spinta a scrivere un articolo in merito, da un punto di vista professionale, tralasciando quelle che sono le mie personali preferenze. In questo post vi elencherò i Pro e i Contro che caratterizzano una cosmetica rispetto all’altra, per darvi le giuste informazioni, chiarire eventuali dubbi, e rendervi più consapevoli nella scelta del prodotto.

Innanzitutto è importante partire dalle rispettive definizioni per capirne le differenze:

  • I cosmetici naturali sono prodotti che contengono sostanze funzionali di origine naturale (estratti di piante, sali minerali, etc) ma possono contenere anche ingredienti di sintesi che ne ottimizzino le performance.
  • I cosmetici biologici presentano nel proprio INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) ingredienti naturali provenienti da agricoltura biologica certificata. Non esiste una norma che identifichi la differenza tra un cosmetico tradizionale, naturale o biologico, esistono però enti certificatori privati che hanno linee guida comuni, in Italia i più accreditati sono ICEA, CCPB e Bioagricert.
  • I cosmetici tradizionali non presentano le caratteristiche sopra citate.

Oggi il “Green” è diventato un vero e proprio trend in continua ascesa. Nel settore cosmetico infatti molti brand hanno abbracciato questa “filosofia” per andare incontro a quelle che sono le richieste del consumatore, sicuramente più attento all’impatto ambientale ma anche “terrorizzato” dalla chimica di sintesi sempre più demonizzata. Prima di elencare i PRO e i CONTRO è importante chiarire un concetto:

“Naturale non è sinonimo di sicurezza; chimica di sintesi non è sinonimo di nocivo”

Il cosmetico è una “matrice complessa” e in quanto tale va giudicato nell’insieme dei suoi componenti e non il singolo ingrediente, per farlo però sono necessarie delle conoscenze chimico/biologiche. Prima di lanciare sul mercato un cosmetico vengono effettuati numerosi controlli affinché il prodotto finale sia sicuro. Dietro alla cosmesi vige una normativa molto complessa e altamente regolamentata a tutela della salute umana, nella legislatura cosmetica esistono infatti delle liste in cui sono classificati gli ingredienti ammessi, quelli vietati e quelli ammessi con delle limitazioni, ma di questo ve ne parlerò più approfonditamente in un altro articolo. Molto importante è la concentrazione in cui viene utilizzato un ingrediente nel prodotto cosmetico che ne determina la tossicità, ma anche la qualità della materia prima utilizzata. Un cosmetico naturale formulato con ingredienti scadenti a concentrazioni “sbagliate” sarà meno performante e potenzialmente irritate per una cute più sensibile rispetto ad un cosmetico tradizionale con ingredienti di alta qualità, e viceversa. Andiamo a vedere quali sono i PRO e i CONTRO.

COSMETICI NATURALI O BIOLOGICI

VANTAGGI

  • Dermo-affini: gli ingredienti naturali per le loro caratteristiche chimiche mimano i componenti presenti nella nostra pelle, ad esempio i lipidi (i grassi) presenti nel cosmetico essendo simili a quelli presenti nel sebo umano aiutano a ripristinare la naturale fisiologia della cute.
  • Ecosostenibili: il cosmetico green è sempre più attento all’impatto ambientale a partire dagli ingredienti rinnovabili fino ai packaging con materiali riciclabili.
  • Più concentrati: le formulazioni naturali sono più concentrate e questo permette di utilizzare meno prodotto con un discreto vantaggio economico per il consumatore.
  • Meno reazioni allergiche: essendo più dermo-affini minimizzano la comparsa di reazioni allergiche, ma non vuol dire che non possano manifestarsi.

SVANTAGGI

  • Conservazione: un contro del cosmetico naturale rispetto al tradizionale è la conservazione, requisito fondamentale per un prodotto cosmetico. In natura non esistono conservati ma vengono impiegati ingredienti che tra le tante caratteristiche vantano anche attività antimicrobica.
  • Variazioni delle caratteristiche organolettiche chimico-fisiche: un cosmetico naturale ricco di estratti vegetali può ossidarsi più facilmente, ad esempio gli oli vegetali possono irrancidire, variare di colore e odore. Questo rende il prodotto cosmetico meno stabile.
  • “Effetto” Sapone: neo della formulazione green è la bassa produzione di schiuma che può portare il consumatore a credere di non essersi “lavato” abbastanza. La schiuma è un importante elemento dal punto di vista sensoriale e di piacevolezza, ma non è essa a determinare la qualità della pulizia personale.
  • Costo formula: utilizzare ingredienti naturali provenienti da agricoltura biologica certificata ha costi molto più elevati rispetto all’utilizzo di molecole di sintesi.

 COSMETICI TRADIZIONALI

VANTAGGI

  • Più stabili: l’utilizzo di ingredienti di sintesi (oli minerali, conservanti, etc) rendono la formulazione più stabile per un lungo tempo, requisito fondamentale per un cosmetico.
  • Conservazione: allacciandoci alla stabilità, questa è strettamente legata alla conservazione. I conservanti di sintesi sono più performanti rispetto ai “conservanti” naturali.
  • Costo formula: per un’azienda produttrice o per un brand il costo formula è molto importante quando si pensa ad una formulazione, quindi si cerca di ottenere un buon prodotto con ingredienti che hanno un costo più basso.

SVANTAGGI

  • Inquinanti: gli ingredienti di sintesi non sono biodegradabili e provocano un forte impatto sull’ambiente.
  • Possono provocare reazioni allergiche: molti ingredienti di sintesi possono provocare irritazioni o reagire con altri ingredienti chimici presenti nella stessa formulazione.

Arrivati a questo punto qual è la risposta alla domanda: COSMETICA NATURALE o TRADIZIONALE?

La mia risposta è COSMETICA FUNZIONALE

Il cosmetico non è un farmaco perché non cura, ma come ci suggerisce la definizione <<…ha lo scopo esclusivamente o prevalentemente di pulire, profumare, modificarne l’aspetto, proteggere, mantenere in buono stato o correggere gli odori corporei>>. Sulla base di ciò scegliete il prodotto che soddisfi di più le vostre esigenze e che vi faccia sentire più a vostro agio senza dimenticare di scegliere prodotti di buona qualità.


Spero che questo articolo vi sia piaciuto e lo abbiate trovato interessante. Nei prossimi articoli della categoria “Science” affronteremo anche altri aspetti sia della cosmetica naturale che tradizionale.

A presto,

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *